L’ uomo che inseguiva la sua ombra di David Lagercrantz

Un libro assolutamente da leggere quello David Lagercrantz, ‘L’uomo che inseguiva la sua ombra’: si chiama così l’atteso quinto episodio della saga Millennium con Mikael Blomkvist e Lisbeth Salander. Il libro è stato pubblicato dalla casa editrice svedese Norstedts, la stessa che ha pubblicato la Trilogia Millennium di Stieg Larsson.  Il nuovo libro è uscito contemporanea in 20 paesi, in Italia per Marsilio e l’autore sara’ ancora una volta lo svedese David Lagercrantz, che ha gia’ firmato il quarto volume, ‘Quello che non uccide’, pubblicato in oltre 40 paesi con 5 milioni di copie vendute.     “Certo, ho fantasticato che il romanzo diventasse un successo; dopo tutto sono un incurabile sognatore. Davanti alle difficoltà, sogno trionfi, e in genere rimango deluso. Ma in questo caso sono rimasto davvero sbalordito dalla risposta dei lettori” ha detto Lagercrantz. E ha aggiunto: “Stieg Larsson ha creato un universo fantastico da cui continuo a trarre ispirazione. L’idea per il quinto episodio mi è venuta durante una vacanza con la mia famiglia, e mi ha dato la stessa eccitazione che ho provato mentre scrivevo Quello che non uccide. Per il mio sonno e le mie nevrosi non è un granché, ma è sicuramente ottimo per scrivere”. Come il precedente romanzo, anche ne ‘L’uomo che inseguiva la sua ombra’ ritornano Mikael Blomkvist e Lisbeth Salander, i protagonisti di una serie che ha venduto più di 80 milioni di copie nel mondo.

Riportiamo la presentazione presente nel libro ” L’aver portato alla luce un intrigo criminale internazionale, mettendo in mano al giornalista investigativo più famoso di Svezia lo scoop del decennio, non è bastato a risparmiare a Lisbeth Salander una breve condanna da scontare in un carcere di massima sicurezza. E così, mentre a Mikael Blomkvist e a Millennium vanno onori e gloria, lei si ritrova a Flodberga insieme alle peggiori delinquenti del paese, anche se la cosa non sembra preoccuparla più di tanto. È in grado di tener testa alle detenute più spietate – in particolare una certa Benito, che pare avere l’intero penitenziario ai suoi piedi, guardie comprese –, e ha altro a cui pensare. Ora che è venuta in possesso di informazioni che potrebbero aggiungere un fondamentale tassello al quadro della sua tortuosa infanzia, vuole vederci chiaro. Con l’aiuto di Mikael, la celebre hacker comincia a indagare su una serie di nominativi di un misterioso elenco che risveglia in lei velati ricordi. In particolare, quello di una donna con una voglia rosso fiammante sul collo. Nella sua inestinguibile sete di giustizia, Lisbeth rischia di riaccendere le forze oscure del suo passato che ora, in nome di un folle e illusorio bene più grande, quasi sembrano aver stretto un’alleanza per darle di nuovo la caccia. Come un drago, quello stesso drago che ha voluto tatuarsi sul corpo, per annientare i suoi avversari Lisbeth è pronta a sputare fiamme e a distruggere il male con il fuoco che brucia dentro tutti quelli che vengono calpestati”.

Buona lettura