Presentazione di 3 codici settecenteschi dell’archivio storico di Monselice (12 gennaio 2020)

PRESENTATI ALLA LOGGETTA I TRE ANTICHI CODICI MONSELICENSI RESTAURATI A PRAGLIA

Un’iniziativa dal forte respiro storico-locale. Numerosi monselicensi hanno partecipato domenica 12 gennaio 2020 alla presentazione dei tre codici antichi codici restaurati nei mesi scorsi presso l’Abbazia di Praglia. Aperto dai saluti dell’assessore alla Cultura Andrea Parolo, l’incontro nella prima parte è servito a descrivere brevemente l’Archivio storico cittadino: il più vecchio documento qui custodito è una pergamena del 1204, relativa a un contratto di matrimonio.

I relatori hanno poi illustrato il contenuto dei tre volumi, preziose testimonianze da conservare con cura. Renato Ponzin ha spiegato in particolare il funzionamento del Monte di Pietà, istituzione nata sul finire del Quattrocento per concedere piccoli prestiti alle classi sociali più povere. Mauro Vigato si è invece soffermato sul meccanismo degli estimi, evidenziando la loro importanza anche per risalire ai nomi che avevano un tempo i luoghi del nostro territorio. Durante la conferenza è stato proiettato un video esplicativo sulle delicate operazioni di restauro compiute sui codici. L’appuntamento ha riscosso un vivo apprezzamento da parte del pubblico, che ha avuto la possibilità di conoscere alcuni aspetti curiosi e inediti della storia di Monselice

Presentazione codici archivio storico di Monselice , domenica 12 gennaio 2020. Al centro Mauro Vigato a destra Renato Ponzin

Presentazione codici dell’archivio storico di Monselice , domenica 12 gennaio 2020. Loggetta