Giancarlo Fabbian presenta i suoi “Racconti brevi” 11 marzo 2018

Fabbian Giancarlo 11 marzo 2018 con Rodolfo Temporin

Domenica 11 marzo 2018, ore 17 alla Loggetta, il poeta Giancarlo Fabbian ha presentato il suo ultimo libro Racconti brevi. Voli tra vissuto e fantasia. Monselice, 2018. Ha introdotto Rodolfo Temporin.

“Ho cominciato a sfogliare avidamente – scrive nella sua introduzione l’amico Rodolfo Temporin – le pagine, ancora da rilegare, del libriccino di Fabbian e sono rimasto colpito dalla varietà dei racconti e dalla profondità dei sentimenti che alla fine hanno rispolverato i miei ricordi di bambino e il desiderio di ritornare in un mondo a misura d’uomo nel quale la voglia di amare e sognare era ancora una regola di vita”. Fabbian ha concentrato la sua attenzione sulla riproposizione dei valori umani, enunciati in modo semplice e sincero. L’opuscolo contiene racconti di cronaca e poesie, episodi legati all’emigrazione degli Italiani verso l’America e spunti di meditazione sul valore della vita, ricordi familiari e testimonianze della propria fede cristiana. Il tutto è scritto con un linguaggio immediato e scorrevole, con momenti di particolare lirismo, specie nelle meditazioni e nell’ultimo racconto, L’albero. Il titolo stesso è significativo: i brani sono per lo più brevi, quasi a ‘volare’ di ricordo in ricordo, di pensiero in pensiero, anche se non manca mai una riflessione sulla condizione umana e del suo mondo.

Giancarlo Fabbian è nato a Monselice il 19 luglio 1941. Ama leggere e scrivere. In pensione da alcuni anni, si dedica al volontariato ospedaliero ed ha sperimentato i pellegrinaggi a piedi a Santiago, Roma e Gerusalemme. Scrive poesie, legate agli eventi quotidiani, in dialetto e in italiano. È socio fondatore dell’A.V.O. di Monselice, della “Associazione Triveneta Amici di Santiago”, della “Associazione Amici delle Arti” e del Circolo Filatelico-numismatico “Città di Monselice”.

Gruppo lettori della biblioteca in FB

Gruppo lettori della biblioteca in FB