Il film sulla tragedia di San Cosma del 1945 in DVD

Locandina del docuFilm "Il gioco del Silenzio"

In villa Pisani rivive la duplice tragedia che sconvolse San Cosma nel 1945

Una serata all’insegna del ricordo e della commozione. Domenica 4 agosto 2019 presso villa Pisani è stato proiettato “Il gioco del silenzio”, cortometraggio dedicato alla tragedia che nel 1945 colpì due volte a distanza di pochi mesi la comunità di San Cosma. All’evento hanno partecipato oltre trecento persone: erano presenti anche l’assessore alla Cultura Andrea Parolo, l’assessore al Turismo Francesca Fama, alcuni familiari delle vittime, il regista Diego Loreggian e il maestro Andrea Ferrari, che ha eseguito dal vivo la colonna sonora. Il film, presentato in anteprima lo scorso 25 aprile nella frazione, è stato perfezionato con gli ultimi ritocchi e domenica 1 settembre sbarcherà fuori concorso al Festival del Cinema di Venezia.

I fatti risalgono alle fasi immediatamente successive alla fine della Seconda Guerra Mondiale. Nell’ottobre 1944, per tentare di fermare l’avanzata delle forze anglo-americane, i Tedeschi avevano costruito una serie di sbarramenti tra Cavarzere e i Colli Euganei, ammassando nel Monselicense una grande quantità di munizioni. Questo materiale bellico era però rimasto inutilizzato e dopo la ritirata dei nazisti a San Cosma le granate e i proiettili abbandonati vennero trasferiti nella scuola elementare. I bambini del paese entravano nell’edificio attraverso una finestrella sul retro e facevano brillare per gioco i micidiali ordigni, come fossero rudimentali fuochi d’artificio.

Il primo drammatico episodio si verificò il 5 maggio 1945, a mezzogiorno. Lo scoppio improvviso di alcune munizioni provocò la morte di Sergio Sturaro e Franco Greggio, entrambi di 10 anni. Restarono feriti altri due ragazzi, Beppino Sturaro e Idelmino Biondi. La mattina del 7 ottobre, al termine della messa del Fanciullo, un’altra esplosione: sul terreno rimasero i corpi esanimi di Mario Girotto, 12 anni, e Silvio Carturan, 17. Anche in questo caso ci furono due feriti: Lucia e Luciano Tresoldi. Oltre un anno fa gli abitanti di San Cosma hanno promosso una raccolta firme per chiedere che la vicenda non fosse dimenticata, appello al quale è seguita la realizzazione del cortometraggio.

Domenica 4 agosto, al termine della proiezione, i cittadini della frazione coinvolti nelle riprese sono stati omaggiati con il dvd dell’opera. I giovanissimi Leonardo Masin e Tommaso Finco hanno raccontato l’emozionante esperienza vissuta nell’interpretare come attori quei tristi avvenimenti, che sconvolsero il paese proprio nel momento in cui la guerra era terminata e il peggio sembrava alle spalle. La serata, nel corso della quale è stato osservato un minuto di silenzio in ricordo delle quattro vite innocenti spezzate dagli strascichi del conflitto, ha rappresentato quindi anche l’occasione per lanciare un messaggio di pace e fratellanza tra gli uomini.

da sinistra: Maria Teresa Baratto, Bovo Osvaldo, Girotto Ezzelino e Beppino Sturaro

 

I DVD sono in vendita presso la biblioteca di Monselice a 5 euro l’uno