La scrittrice Michela Marzano a ‘Monselice Incontra’ (9/2/2019)

Michela Marzano a Monselice Incontra

La scrittrice Michela Marzano incontrerà i lettori di Monselice sabato 9 febbraio 2019, alle ore 21, alla Loggetta. Michela è professore ordinario di Filosofia morale all’Università Paris Descartes, editorialista de “La Repubblica” e autrice di numerosi libri tradotti in molte lingue, ci parlerà di Idda, la sua ultima opera edita Einaudi. Dialogherà con lei l’immancabile Marcello Bardini.

Nata nel 1970 a Roma, vive a Parigi. Ha studiato all’Università di Pisa e alla Scuola normale superiore. Dopo aver conseguito il perfezionamento in filosofia alla Scuola Normale Superiore di Pisa ed in Bioetica alla Università degli Studi di Roma “La Sapienza”[1]è diventata docente all’Università di Parigi V: René Descartes, dove insegna tuttora. Ha diretto il Dipartimento di scienze sociali della Sorbona, prima di diventare deputata per il Partito Democratico. Autrice di numerosi saggi e articoli di filosofia morale e politica, ha curato il Dictionnaire du corps (PUF, 2007). Si occupa di filosofia morale e politica e, in particolar modo, del posto che occupa al giorno d’oggi l’essere umano, in quanto essere carnale. L’analisi della fragilità della condizione umana rappresenta il punto di partenza delle sue ricerche e delle sue riflessioni filosofiche. Nel 2014 vince il premio letterario Bancarella con il volume L’amore è tutto. È tutto ciò che so dell’amore edito da UTET.

Attività politica – Alle elezioni politiche italiane del 2013 viene eletta alla Camera dei Deputati, nella circoscrizione Lombardia 1, nelle liste del Partito Democratico. Il 4 maggio 2015 in dissenso dal proprio gruppo non vota l’Italicum, la nuova legge elettorale approvata dalla Camera dei Deputati. Il 24 febbraio 2016 dichiara che, in caso la legge sulle Unioni civili passi privata della possibilità di adozione del figlio del partner di coppie omosessuali, uscirà dal PD. Il 12 maggio 2016 abbandona definitivamente il PD in polemica per la suddetta questione, passando quindi al gruppo misto, pur continuando a sostenere la maggioranza. Il 21 settembre 2017 aderisce come indipendente alla componente del gruppo misto “Partito Socialista Italiano (PSI)-Liberali per l’Italia (PLI)-Indipendenti”. Ad ottobre vota a favore del Rosatellum, nuova legge elettorale, ma non vota la fiducia.

Gruppo lettori della biblioteca in FB

Gruppo lettori della biblioteca in FB