I giovani, la lettura e le biblioteche, conversazione su zoom

I GIOVANI, LA LETTURA E LE BIBLIOTECHE

La recente iniziativa ministeriale che ha individuato nella città di Vibo Valentia la ‘Capitale del libro 2021’ è una delle tante indovinate azioni per incoraggiare i Comuni italiani a intraprendere progetti a sostegno della lettura. Nel suo progetto la città calabrese è riuscita a «far entrare prepotentemente il libro nella vita delle persone» con attività che coinvolgono cittadini, associazioni e istituzioni culturali in progetti che ruotano intorno alle biblioteche, ai libri e alla lettura, anche fuori dai luoghi tradizionali, come ad esempio l’apertura di una filiale a Vibo Marina per portare quest’estate i libri fra i turisti negli stabilimenti balneari. Una bella iniziativa che incoraggia l’accesso ai libri a quante più persone possibile.

Anche la biblioteca di Monselice vuole approfondire questo tema – nell’ambito delle iniziative di ‘maggio’ sulla promozione della lettura  – con un dibattito online sul tema: “I giovani, la lettura e le biblioteche” che si svolgerà via zoom lunedì 24 maggio alle ore 20 sui canali social della biblioteca. La registrazione rimarrà disponibile per alcuni giorni nella pagina fb della biblioteca. Aprirà la discussione Fausto Rosa già direttore del Sistema bibliotecario di Abano Terme a seguire i giovani che animano la biblioteca in questi giorni: Sara Pasqualato, Pietro Merlin, Irene Visentin, Silvia Boschetto e Marina Feniello.

La discussione prende spunto  dall’ultimo rapporto Istat sulla lettura nel quale si ha la conferma che i libri cartacei e gli ebook hanno accompagnato lettrici e lettori italiani nell’anno della pandemia. Quanto ai dati del 2019, resta stabile la percentuale di lettori (anche se si è registrato un aumento i cosiddetti “lettori forti”). Il livello di istruzione si conferma elemento determinante, e per bambini e ragazzi gioca sempre un ruolo importante la presenza di libri in casa

I LIBRI PUBBLICATI IN ITALIA

Come si legge nel rapporto, in sintesi nel 2019 sono stati pubblicati in media 237 libri al giorno, quasi 1,3 libri ogni mille abitanti; di questi, due terzi sono novità (58,4%) e nuove edizioni (8,5%), mentre il restante (33,1%) è rappresentato dalle ristampe. Anche in termini di tiratura, le novità e le nuove edizioni coprono due terzi del mercato (54,9% di copie stampate di novità sul totale e 10,9% di edizioni successive), mentre circa un terzo della tiratura complessiva è costituita da ristampe (34,2% delle copie stampate) per un totale di 192 milioni di copie.

E’ fondamentale dedicare del tempo alla lettura, da soli o con i propri figli; un buon momento per celebrare l’importanza della lettura, crescere i bambini come lettori e trasmettere d’amore per la letteratura, che durerà tutta la vita. Ora più che mai, il potere dei libri deve aiutare a combattere l’isolamento, rafforzare i legami tra le persone e ampliare i nostri orizzonti. “

Queste iniziative si rivolgono non soltanto al grande pubblico dei lettori occasionali o assidui ma anche e soprattutto ai bambini e ai ragazzi, che rappresentano le vere opportunità di crescita culturale per il nostro Paese. Secondo la rilevazione Istat infatti il 40,0% della popolazione di 6 anni e più legge almeno un libro all’anno, per questo la campagna di promozione vede centinaia di iniziative rivolte ai giovanissimi. La quota più alta di lettori continua a essere quella dei giovani: 54,1% nel 2019 tra i 15 e i 17 anni, e 56,6% tra gli 11 e i 14 anni e in assoluto, il pubblico più affezionato alla lettura è rappresentato dalle ragazze tra gli 11 e i 19 anni (oltre il 60% ha letto almeno un libro nell’anno).

Emerge inoltre che la lettura è fortemente influenzata dall’ambiente familiare: i bambini e i ragazzi sono certamente favoriti se i genitori hanno questa abitudine. Tra i ragazzi sotto i 18 anni legge il 77,4% di chi ha madre e padre lettori, e solo il 35,4% tra coloro che hanno entrambi i genitori non lettori. In particolare i lettori più piccoli (6-10 anni) risentono maggiormente della presenza della sola madre lettrice (58,9% legge), mentre dopo i 15 anni, nonostante nessuno dei due genitori legga, ben il 40,6% di questi ragazzi lo fa.

L’iniziativa fa parte:

a) della 6^ edizione di ‘Vèstiti di libri’, promossa e condivisa dalle biblioteche aderenti al Consorzio Biblioteche Padovane Associate

b) delle iniziative di promozione della lettura denominata  ‘Il Maggio dei Libri’.