21 marzo 2021 giornata mondiale della poesia: omaggio a Gastone Cusin

Il 21 marzo 2021 ( primo giorno di primavera) la biblioteca di Monselice celebra la ‘Giornata Mondiale della poesia’ rendendo omaggio a Gastone Cusin (Regi), poeta e naturalista, già cittadino onorario di Monselice e autore di numerosi libri di poesie.
Regi è nato a Monselice, ora in pensione, si dedica allo studio della natura dei Colli Euganei. Fin da ragazzo ha mostrato un amore e una passione incondizionati per la natura e questi sentimenti l’hanno portato a ricercare, indagando nel mondo del naturalismo in veste di autodidatta. Nell’aprile del 1986 ha contribuito alla fondazione del Gruppo Micologico Naturalistico Culturale Monselicense al quale dedica tuttora gran parte del suo tempo ed è anche guida naturalistico-ambientale. Da sempre Gastone Cusin si dedica anche a scrivere canti poetici che firma con lo pseudonimo “Regi”. Nel giugno del 1996 esce la sua prima pubblicazione: Le poesie dell’amore, che presenta dei canti romantici dedicati all’immagine femminile, nel 1999 vede la luce la seconda pubblicazione: Altri gridi, composizioni poetiche che parlano dell’amore, della vita, di Dio. Nel 2000 ha pubblicato “Le sorgenti dei Colli Euganei”, individuandone circa 250. Nel 2004 edita il “terzo libro dei romantici”: Lettere d’amore, che raccoglie un’insieme di lettere, di pensieri scaturiti ed elaborati dalla fantasia del poeta e presentati a donne immaginarie, brani romantici che si prestano ad essere usati da uomini innamorati per trasmettere i loro sentimenti alla donna che amano, o che desiderano, o che sognano di avere. Poi Canti nel verde, un insieme di poesie dedicate alla natura, alla vita e a Dio: sono la risposta alle molteplici emozioni, alle singolari sensazioni che la natura e la vita hanno donato all’autore avvolgendolo nel loro amplesso coinvolgente ed appassionato. In un’ epoca travagliata come la nostra, in cui la donna viene maltrattata, offesa, calpestata e a volte uccisa rimane ancora qualche sparuto estimatore dell’essere umano femminile. Ha scritto, fra gli altri: Le poesie dell’amore, Monselice, Cusin, 1996. Altri gridi, Monselice, 1999. Le sorgenti dei Colli Euganei, Este, Parco regionale dei Colli Euganei 2001. Terzo libro dei romantici, 2004. Canti nel verde, Gruppo micologico naturalistico culturale monselicense, 2005. I funghi dei Colli Euganei, Teolo, Gruppo Micologico Naturalistico Colli Euganei, 2012. Monte Calbarina, tesori dei Colli Euganei, Monselice, Futurama, 2013. Donna come Poesia, Monselice, Euganeamente, 2013.

Per onorarlo abbiamo fatto 3 video  disponibili dalla  mattinata del 21 marzo 2021 anche sui canali social della biblioteca di Monselice

  1.  video relazione di Roberto Valandro

 

 

2. video con intervisto di Giada Zandonà

 

 

3. video con intervento di Silvia  Boschetto

 

 

 

Le più belle poesie di Regi

 A mia Figlia

 

 

Canto per l’immagine di lei

 

 

Il programma prevede anche un ricordo del poeta Percy B. Shelley che soggiornò a lungo nei colli euganei. L’opera della poeta inglese e il suo soggiorno a Este sono ben documentati nel libro di Francesco Selmin ‘Le isole in fiore’ , consigliato a quanti vogliano conoscere le sue poesie. Intervento di Sara Pasqualato